Tip #1: Apostrofi, quando e come usarli

Blog di scrittura del sito. Si affronteranno diversi argomenti, a partire dalla grammatica fino ad arrivare ai metodi migliori per descrivere determinate scene.
Volete collaborare? Cliccate qui!
Avatar utente
heartbreakerz
Amministratore
Messaggi: 115
Iscritto il: 02/08/2016, 8:59

Tip #1: Apostrofi, quando e come usarli

Messaggioda heartbreakerz » 11/04/2017, 14:05

Ciao a tutti e benvenuti al primo episodio del nostro piccolo blog! Abbiamo deciso di partire dalle basi, per cui il primo argomento trattato è…

L’APOSTROFO
Quando e come usarlo

Immagine

L’apostrofo si usa sempre quando c’è un’elisione, ovvero la caduta in una vocale per creare un legame con la parola successiva. Questo legame viene creato proprio dall’apostrofo.

Es: l’angelo invece di «lo angelo».
Es: nell’aria invece di «nella aria».
Es: me l’ha detto invece di «me lo ha detto».


È sbagliato scrivere «nella aria» invece di «nell’aria»? No, non è sbagliato, ma è poco orecchiabile.

In quali casi, però, è obbligatorio mettere l’apostrofo?
  • Con l’articolo indeterminativo femminile («una») quando segue una parola che inizia per vocale.
    Es: «Puoi prestarmi un’altra maglia?»
  • Negli imperativi di alcuni verbi, come: dare, dire, fare, stare, andare.
    – Da’! – imperativo del verbo dare (es: Francesca, da’ quel foglio a Matteo!).
    – Di’! – imperativo del verbo dire (es: Francesca, di’ a Matteo che ti dispiace!).
    – Fa’! – imperativo del verbo fare (es: Francesca, fa’ i tuoi compiti!).
    – Sta’! – imperativo del verbo stare (es: Sta’ fermo!).
    – Va’! – imperativo del verbo andare (es: Va’ a dormire!).
  • Con i troncamenti di «poco», «bene» e «modo».
    – Po’ – troncamento della parola «poco» (es: Vorrei un po’ più di pepe).
    – Be’ – troncamento della parola «bene» (es: Va be’, ci sentiamo domani).
    – Mo’ – quando è usato nella forma: “a mo’ di” e sta a significare “come”, “in funzione di” (es: Mi caricò sulla spalla a mo’ di sacco di patate).
  • Con il verbo essere quando ha la funzione di «esserci».
    Es: «Cosa c’è per pranzo?»
  • Per indicare una data elidendo le migliaia o le centinaia.
    Es: «Negli anni ’50…»

In quali casi non va utilizzato?
  • Con l’articolo indeterminativo maschile («un»).
    Es: «È un uomo di parola»
  • «Qual è» e «Qual era» non vogliono l’apostrofo.
Se volete controllare altri utilizzi che qui non sono stati citati, potete guardare a questi link: (1), (2), (3), (4!
Per contattarmi, aprite un post nella sezione segnalazioni all'amministrazione.

Torna a “Scrittura in pillole”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite